WhatsApp Image 2020-11-25 at 01.15.10.jp
  • Instagram
bobo_viaggi

UN GIAPPONE DA SCOPRIRE

1,700 (senza voli)
Ottobre
Tokyo - Kyoto - Nara - Kobe - Osaka - Hiroshima
Difficoltà: 3/5
15 giorni
Avventura & Cultura
La guida di viaggio

ITINERARIO

PREMESSA: Benvenuti in Giappone. Alla scoperta di questa meravigliosa terra trascorreremo 15 giorni partendo e tornando dall'Italia (voli non inclusi nel prezzo finale, in quanti ci seguite da diversi punti del mondo!). In generale tutto il viaggio in Giappone avviene con il treno; consigliamo quindi, all'arrivo oppure online prima della partenza, di acquistare il JAPAN RAIL PASS al costo di ¥ 45.000, ossia €350.00 per 14 giorni (adulto). Inoltre consigliamo di scaricare 2 applicazioni che ti permetteranno di girare nella più completa autonomia: "Tokyo subway navigation" e "Hyperdia by voice". Ricordiamo che con il Japan Rail Pass avrete la possibilità di viaggiare su TUTTE le linee della Japan Railways (compresi gli shinkansen (i treni proiettile), fatta eccezione per due linee shinkansen: NOZOMI e MIZUHO). Oltre che su questi treni è possibile viaggiare anche su numerosi bus e ferrovie locali; ma ad esempio NON è valido per la metro di Tokyo o Kyoto (e molte altre). Per l'acquisto consigliamo di farlo online presso agenzie ufficiali. 



1° GIORNO - VOLO MILANO/TOKYO


Partenza da Milano Malpensa direzione Tokyo! Per l'aeroporto di arrivo è indifferente: Haneda si trova più vicino alla città, Narita leggermente più lontano ma la tratta è servita dal Japan Rail Pass. I costi sono estremamente variabili per un volo in Giappone; quando abbiamo scritto questo articolo era disponibile un volo Alitalia andata e ritorno a soli 520 euro, ma i prezzi possono salire nella stagione della fioritura dei ciliegi (Marzo e Aprile) e abbassarsi nei mesi come Maggio e Giugno. Non c'è però a dire il vero un periodo "brutto" per visitare il Giappone. 



2° GIORNO - ARRIVO A TOKYO E PRIMO CONTATTO


Arrivo a Tokyo (Narita o Haneda); sistemazione in hotel nel quartiere di Shinjuku. Questo quartiere si trova a circa 20km dall'aeroporto di Haneda, e si può raggiungere o in taxi oppure con la Tokyo Monorail. Ponendo caso di arrivare in hotel nel pomeriggio dato che il viaggio è stato lungo proporrei un primo contatto con la città magari al Metropolitan building per apprezzare la vista dall’ultimo piano oppure al santuario di Meiji Jingu (entrata € 4,50) per poi andare a dormire. 



3° GIORNO - I QUARTIERI DI TOKYO


La mattina visita al quartiere di Asakusa (taito ku); il quartiere si trova a circa 40 minuti di metropolitana. Pomeriggio al quartiere di Akihabara (famoso per negozi di elettronica e qualsiasi cosa legata ad anime e manga); Akihabara si trova a circa 20 minuti di metropolitana. 



4° GIORNO - NIKKO 


Visita a Nikko (2 ore circa di treno uscendo da tokyo). A Nikko troviamo il Santuario di Nikko, dedicato allo shōgun Tokugawa Ieyasu di cui è il mausoleo (costo 15 euro). Nella regione circostante vi sono inoltre numerose sorgenti termali, gli onsen, il quale costo varia dai 5 ai 20 euro. Mentre nelle montagne a ovest della città si trova il parco nazionale di Nikkō, con alcune cascate e percorsi altamente spettacolari. Rientrando a tokyo passeggiata per le vie di Shibuya. 



5° GIORNO - HAKONE


Visita ad Hakone (2 ore circa di treno fuori tokyo). Trascorreremo una giornata intera all'incredibile ombra del Monte Fuji. Questa cittadina è anche famosa per gli impianti termali (onsen) ed il Parco Nazionale Fuji-Hakone-Izu. Da non perdere è anche il Tempio situato sulle rive del lago Ashi! 



6° GIORNO - KAMAKURA E I SUOI TEMPLI


Ci svegliamo per le 8.00 e partiamo alla scoperta di Kamakura, una cittadina che si trova circa a 2 ore di treno uscendo da Tokyo. Kamakura è nota per i suoi templi, come il tempio Kōtoku-in, famoso per la sua statua in bronzo di Amida Buddha (costo 3 euro). Nella città troviamo inoltre le tombe di Minamoto no Yorimoto e Hojo Masako. 



7° GIORNO - TRENO PER KYOTO E VISITA DELLA CITTA'


Partiamo in mattinata destinazione Kyoto: arriviamo dopo circa 3 ore di treno e ci sistemiamo in hotel. Il pomeriggio visita presso il Kiyomizudera, una serie di templi buddhisti considerati Patrimonio dell'umanità dall'UNESCO. Questi templi, tra cui il più famoso Otowasan Kiyomizudera sono stati finalisti per la lista delle sette meraviglie del mondo moderno. Il costo per visitarli non supererà i 5 euro. 



8° GIORNO - CASTELLO DI NIJO, TEMPIO DEL PADIGLIONE D'ORO.


Visita presso il castello di Nijo, un complesso di costruzioni costruito nel 1600 per volere di Tokugawa Ieyasu. Simbolo del potere e della ricchiezza dello shōgunato di Edo, fu residenza degli shōgun per quasi 270 anni, ovvero fino al 1867, anno in cui proprio qui l'ultimo shōgun Tokugawa si dimise dalla propria carica al cospetto dell'imperatore Meiji e fu in seguito usato come residenza imperiale. Il costo del castello si aggira intorno ai 7 euro. Il pomeriggio invece lo passiamo al Kinkakuji, conosciuto come "Tempio del Padiglione d'oro", un edificio di fine 1300 costruito come villa per lo Shōgun Ashikaga Yoshimitsu. L'intero padiglione è totalmente ricoperto di foglie d'oro puro. La pagoda, composta di tre piani, ha la funzione di shariden e contiene delle reliquie del Buddha. Il costo del Kinkakuji è di 5 euro. Queste due sono senz'altro mete da visitare in un viaggio in Giappone. Pernottamento in hotel e ci prepariamo alla giornata seguente. 



9° GIORNO - SANTUARI DI FUSHIMI INARI


Ci siamo: oggi visiteremo il luogo più Instagrammabile del Giappone: il santuario di Fushimi Inari Taisha, dedicato al kami Inari. Esso si trova alla base della montagna Inari, alta 233 metri e ricca di sentieri verso altri santuari. Inari è il dio del riso, ed ognuno dei torii presenti al Fushimi Inari Taisha è stato donato da un'azienda giapponese. Dalla base del santuario si snodano dei percorsi in salita, da fare a piedi, sotto ai famosi Torii arancioni. Si sale e poi si scende. La cosa bella è anche fermarsi nelle zone di sosta lungo il cammino, dove è possibile scattare qualche foto, bere qualcosa e vedere questi altari con numerose candele accese. Noterete la presenza di numerose volpi (statue) chiamate kitsune, tipiche nei santuari di Inari. Questi animali sono considerati dei messaggeri. Il costo del biglietto si aggira intorno ai € 10.00. Il pomeriggio lo passiamo al quartiere di Gion, pernottamento in hotel e ci prepariamo alla visita di Nara il giorno dopo. 



10° GIORNO - NARA


Ci svegliamo e partiamo alla volta di Nara, la cittadina giapponese si trova a circa un'oretta da Kyoto. A Nara visiteremo il Parco di Nara, un parco pubblico dalla bellezza disarmante; il Tōdai-ji, un tempio buddista contenente capolavori architettonici definiti tesoro nazionale; al suo interno troviamo la costruzione in legno più grande del mondo: un Buddha alto 57 metri e profondo 50! Il biglietto d'ingresso costa circa 6 euro. Continueremo la nostra visita a Nara verso il Santuario Kasuga, un santuario Shintoista fondato nel 768 e ricostruito diverse volte. L'interno è celebre per le sue lanterne di bronzo e le numerose lanterne in pietra che conducono al santuario. Il costo è di circa 5 euro. Pernottamento in hotel. 



11° GIORNO - KOBE


Da Kyoto ci spostiamo verso Kobe in circa mezz'ora di treno. Visita del porto e zona limitrofa e pranzo a base di carne (facoltativo dato il costo elevato). Di certo è il posto migliore per assaggiare la carne di Kobe. Il costo è molto elevato ma queste esperienze si provano poche volte nella vita, quindi, se ne avete la possibilità, provatela! Per sera trasferimento a Osaka (15 minuti di treno) sistemazione in hotel e serata in festa per le vie di Osaka. 



12° GIORNO - OSAKA


Ci svegliamo con calma in mattinata; ad Osaka visitiamo Il Castello di Osaka; un maniero nipponico che si trova nel centrale distretto cittadino di Chūō-ku. Il castello è situato all'interno del Parco del Castello di Osaka, uno degli spazi verdi più grandi della città. Il pomeriggio facciamo un giretto presso zone di shopping di Namba. Pernottiamo in hotel ad Osaka, pronti per prendere un treno il giorno dopo. 



13° GIORNO - HIROSHIMA


Ci svegliamo in mattinata e partiamo alla volta di Hiroshima (1 ora e 20 min da Osaka) La mattina ad Hiroshima la passiamo presso isola di miyajima, famosa per il torii sull'acqua, e pomeriggio presso castello e atomic bomb dome. Rientro presso Osaka per la serata e pernottamento in hotel. 



14° GIORNO - VOLO PER L'ITALIA


Ripartenza da Osaka per Milano Malpensa 



15° GIORNO - ARRIVO IN ITALIA


Arrivo in Italia 



CONSIDERAZIONI: Il Giappone è senz'altro un paese da visitare una volta nella vita; consiglio vivamente il Japan Rail Pass che vi permette una totale libertà di movimento. Le città da visitare sono molte ma non richiedono tanti giorni di visita ciascuna; i prezzi delle attrazioni sono generalmente bassi, tra i 5 e i 15 euro. La cena a Kobe è una delle cose più costose (ma uniche) che potete fare in Giappone; nel complesso però i posti per cenare la sera sono svariati e di tutti i prezzi. Lasciatevi trasportare da questa cultura incredibile e ne rimarrete estasiati. 


TIPS


• La colazione va dai 3 ai 20 euro, i pranzi da 5 euro a salire se volete gustare primi piatti cinesi come il ramen (da provare) 

• La cena è più costosa ma incredibilmente variabile a livello di prezzo. 

• Al vostro arrivo acquistate una SIM per la rete internet 

• Scegliete la stagione correttamente in base alle vostre esigenze 

• Prendete coscienza delle regole e delle usanze giapponesi quanto prima. 

• Scaricate HyperDia e Google Maps per orientarvi. 

• Godetevi l'esperienza tra il tradizionale ed il moderno.

#DiscoverJapan

© Your Travel Tips

La guida di viaggio Lonely Planet: 

PERCHÉ FARE QUESTA ESPERIENZA?

LA CULTURA

Come in tutta l'Asia in generale una delle cose che più vi rimarrà impressa è la loro cultura e le loro usanze.

IL CIBO

Particolare, gustoso, unico: il cibo giapponese è da provare anche se alcune pietanze sono estremamente costose

LA DICOTOMIA

La dicotomia tra moderno e tradizionale in Giappone prende il via in modo impressionante: rimarrete estasiati

LA TECNOLOGIA

Tecnologia ovunque vi trasporteranno nel futuro: dalle piccole cose alle grandi infrastrutture, incredibile.

GALLERIA