LA MERAVIGLIA: IL TAJ MAHAL

INDIA - AGRA

Alla scoperta dell'opera più geometricamente perfetta al mondo: il Taj Mahal. Un mausoleo dalla storia incredibile tutto da scoprire, prima che venga interdetto al pubblico viste le continue problematiche legate al sovraffollamento!

NEL DETTAGLIO...

La guida di viaggio

Semplicemente perfetto: il Taj Mahal non è solamente l'opera più geometricamente precisa dell'India, e forse di tutto il mondo; è molto di più.

Il Taj Mahal è il simbolo dell'amore eterno ma perduto dell'imperatore Moghul Shah Jahan per la sua donna e moglie Mumtaz Mahal. A rendere questo luogo così affascinante è quindi la storia e il simbolismo dietro quest'opera mastodontica costruita nel 1632 ad Agra. Questo gioiello architettonico infatti, ad oggi un mausoleo a tuti gli effetti, è patrimonio dell'UNESCO dal 1983 e fa parte delle Sette Meraviglie del Mondo moderno dal 2007. E' da sempre considerato una delle bellezze dell'architettura musulmana di tutti i tempi, specialmente in India. 


In complesso si compone di cinque elementi principali: il portone, il giardino, la moschea, la casa degli ospiti ed il mausoleo - appunto - dell'adorata moglie dell'imperatore Moghul. I particolari di quest'opera vi lasceranno esterrefatti: dai minareti alle cupole, fino ad arrivare ovviamente al mausoleo, le decorazioni e la facciata principale, simbolo ormai dell'intera India. 


Ad una prima occhiata le superfici di marmo bianco sembrano flutturare in ideale simmetria sopra l'ambiente circostante; le pietre preziose incastonate nel marmo sono splendide nei loro particolarissimi motivi. E se ci aggiungete il fatto che sia costruito davanti al fiume sacro Yamuna e che sia immerso in giardini pazzeschi da migliaia di metri quadri, forse capirete perché ancora oggi si combatte sulla proprietà dell'opera.


Pensate che una leggenda narra che l'imperatore ordinò che al completamento del complesso le mani degli artisti che ci lavorarono fossero mozzate e che il proggetista fosse decapitato in modo da rendere possibile la bellezza di un'opera così incredibile. Ovviamente si tratta solo di una leggenda, ma considerando che Moghul passò gli ultimi anni di vita rinchiuso nel vicino Forte di Agra, da dove poteva ammirare il Taj Mahal in tutta la sua bellezza e rendersi conto di ciò che aveva perduto, non sembra poi così difficile da credere. 


Ad oggi il Taj Mahal accoglie circa 6 milioni di visitatori l'anno; si raggiunge da Agra ed è possibile visitarlo senza alcun problema. Il costo è di 16,50€ e comprende l'entrata al complesso, una bottiglia d'acqua e dei copriscarpe per quando si entra nel mausoleo. I troppi turisti stanno danneggiando con il tempo questa opera incredibile, motivo per cui il governo indiano, dopo aver alzato i prezzi negli ultimi anni, sta cercando altre strategie per evitare che questo patrimonio venga deturpato completamente. In ogni caso, non perdete l'occasione per visitare questo splendore! Ovviamente con un occhio alla sostenibilità, che in India è quasi un ossimoro.


«Il Taj Mahal rappresenta il culmine del genio creativo persiano al lavoro sul suolo indiano»

(Gavin Hambly)

#BeCurious #India

© Your Travel Tips

La guida di viaggio Lonely Planet: 

GALLERY

©2020 di YourTravelTips - info.yourtraveltips@gmail.com

Sito Web realizzato da Andrea Almanza