L'ENIGMATICA CITTA' PERDUTA DI PETRA

1280px-Flag_of_Peru_(state).svg.png

GIORDANIA - PETRA

Cercate di ridurre il vostro impatto ambientale su Petra. Evitate di noleggiare animali, usare bacchette da trekking e scarpe pesanti. Potete raggiungere Petra da Wadi Musa oppure da Amman, Aqaba o Wadi Rum.

NEL DETTAGLIO...

La guida di viaggio

Un tempo quasi abbandonata a se stessa, oggi Petra rappresenta una meta ambita di molti viaggiatori. Scolpita tra le pareti di roccia, Petra dal 2007 fa parte delle Sette Meraviglie del mondo Moderno. La città - che si estende su una superficie di 264 kmq, costituiva una sosta di lusso lungo le rotti commerciali arabe all'epoca dei nabatei. 


Il motivo per il quale Petra è ad oggi molto ben conservata è di fatto la sua difficoltà di accesso che ne ha preservato il patrimonio storico-culturale durante tutti questi anni. Una volta giunti nel sito archeologico vi troverete davanti prima la facciata di 39 metri e successivamente le Tombe Reali, un anfiteatro romano e la maestosa Strada Colonnata. Oggi Petra accoglie più di un milione di visitatori l'anno; cercate di indossare scarpe leggere ed evitare bastoncini da trekking per ridurre l'impatto ambientale su una cittadina non pronta ad accogliere milioni di visitatori l'anno. 


Se possibile evitate di noleggiare qualsiasi animale in quanto si parla di un loro sfruttamente. Camminate lentamente e se ne avete l'occasione raggiungetela dal retro, magari dedicandoci un giorno in più, in modo da renderla disponibile ai vostri figli tra qualche decennio.

#TurismoResponsabile #BeResponsible #BeCurious

© Your Travel Tips

La guida di viaggio Lonely Planet: 

GALLERY

Add a Title
Add a Title
Add a Title
Add a Title
Add a Title
Add a Title